Logo Università degli Studi di Milano



 
 

Anticorruzione e Trasparenza  

L'Università degli Studi di Milano, come ogni amministrazione pubblica, ha un proprio Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (RPCT), figura prevista dalla legge n. 190/2012 per valutare il livello di esposizione degli uffici al rischio di corruzione e indicare gli interventi organizzativi necessari a mitigarlo.

Al Responsabile (RPCT) spetta l’elaborazione del Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza (PTPCT), sulla base delle linee strategiche definite dall’Organo di governo, e la verifica della sua attuazione. Spetta al RPCT l’attività di controllo sull'adempimento degli obblighi di pubblicazione previsti dalla legge, assicurando completezza, chiarezza e aggiornamento delle informazioni pubblicate (ai sensi del D.lgs. n. 33/2013).

Oltre alla figura del RPCT, l’Ateneo ha istituito, a ottobre del 2018, la carica di Prorettore delegato alla Legalità, Trasparenza e Parità di Diritti per consentire un dialogo e una collaborazione costante tra governance, RPCT e amministrazione universitaria sui temi più significativi in materia di prevenzione della corruzione e promozione della trasparenza.

Per tutti i riferimenti normativi e gestionali: https://www.unimi.it/it/ateneo/amministrazione-trasparente

Con particolare riferimento a:

Codice di Comportamento

Regolamento segnalazioni illeciti

I referenti per l'anticorruzione e la trasparenza del Dipartimento di Fisiopatologia Medico-Chirurgica e dei Trapianti sono il Prof. Stefano Aliberti e la sig.ra Anna Banfi

 

Torna ad inizio pagina